Pagine

venerdì 23 dicembre 2011

Gli immigrati? Pagano le tasse. Una media di 2.800 euro a testa

Roma, 23-12-2011



Gli stranieri pagano quasi 6 miliardi di euro di Irpef, versando al fisco italiano in media 2.810 euro a testa. I contribuenti nati all'estero sono in totale 2,1 milioni (pari al 6,8% del totale) e partecipano per il 4,1% al gettito complessivo nazionale. Tra tutti quelli che presentano la dichiarazione dei redditi, però, quelli che in realtà pagano l`Irpef sono il 64,9%. Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia sono le aree in cui è maggiore il peso della contribuzione straniera sul totale dell`Irpef pagato.


Secondo una ricerca realizzata dalla Fondazione Leone Moressa che ha elaborato i dati del Ministero delle Finanze sulle dichiarazioni dei redditi presentate nel 2010, nello scorso anno i contribuenti nati all'estero che hanno pagato l`Irpef sono stati oltre 2,1 milioni. La maggior parte sono concentrati in Lombardia (20,9%), in Veneto (12,0%) e in Emilia Romagna (11,2%). La maggiore incidenza dei contribuenti nati all'estero è localizzata, invece, in Trentino Alto Adige e in Friuli Venzia Giulia dove è straniero un contribuente ogni dieci. Subito dopo si trovano regioni quali il Veneto (9,0%), l`Emilia Romagna (8,7%) e la Liguria (8,2%) e mano a mano che si scende verso Sud, cala l`incidenza dei contribuenti stranieri.


I nati all'estero hanno pagato nel 2009 mediamente una cifra di 2.810 euro per contribuente, contro i 4.865 euro dei contribuenti nati in Italia. Gli stranieri che vivono in Lombardia e nel Lazio sono quelli che esborsano la cifra maggiore: rispettivamente, di 3.600 euro e 3.410 euro.


Ma quanti sono in effetti gli stranieri che pagano l'inposta netta? Un indicatore interessante da analizzare è il confronto tra italiani e stranieri rispetto al rapporto tra il numero di contribuenti che pagano l’imposta netta e il numero di contribuenti totali che fanno la dichiarazione dei redditi. Questo indicatore permette di capire quanti contribuenti pagano effettivamente l’Irpef e quanti invece ne sono esentati a causa delle diverse e molteplici detrazioni. Per quanto riguarda i contribuenti nati all’estero la percentuale di coloro che pagano l’Irpef è del 64,9%, contro il 75,5% degli italiani. Questo significa che gli stranieri beneficiano, più degli italiani, di detrazioni fiscali a causa principalmente del basso importo dei redditi percepiti.


http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=159919
Posta un commento