Pagine

mercoledì 14 dicembre 2011

OLTRE LE DISCRIMINAZIONI: Un incontro per conoscere il mondo dei sinti e dei rom imparando a superare pregiudizi e stereotipi


Giovedì 15 dicembre l'iniziativa promossa dal Centro Studi G. Donati


Ospiti: Eva Rizzin e Dijana Pavlovic

Mentre Torino fa i conti con il pogrom scatenatosi contro un campo rom a seguito della denuncia – rivelatasi infondata - di una ragazzina di 16 anni, che accusava “due rom” di violenza sessuale, in Italia torna d'attualità il dibattito sul trattamento riservato ai popoli rom e sinti. Rappresentazioni negative o stereotipate sulla stampa, discorsi pieni di odio razziale a opera di politici, atti di violenza e discriminazione da parte di singoli o gruppi di cittadini. Eventi che si verificano ancora troppo spesso nel nostro paese e che sono stati più volte denunciati da organizzazioni internazionali. Come il CERD – Comitato per l'Eliminazione delle Discriminazioni Razziali dell'ONU che nel 2008 raccomandava all'Italia di intraprendere “azioni risolute per contenere ogni tendenza, specialmente se proveniente da politici, a stigmatizzare, stereotipare o indicare le persone sulle basi di razza, colore della pelle, lignaggio e origini nazionali o etniche, o a utilizzare propaganda razzista a fini politici”.


Del principio di uguaglianza fra tutti i cittadini, garantito dall'articolo 3 della nostra Costituzione, e dei pregiudizi che impediscono ancora “il pieno sviluppo della persona umana” al di là di ogni distinzione di sesso, razza, lingua e religione, si parlerà giovedì 15 dicembre alle 21 nel corso dell'incontro promosso dal Centro Studi G. Donati. Un dibattito sul razzismo e sull'intercultura, per riscoprire una lingua non contaminata da pregiudizi e stereotipi, pratiche inedite di socialità in grado di mettere in dialogo storie e culture differenti, “oltre le discriminazioni”.


Interverranno all'incontro, ospitato nell'Aula 1 di via del Guasto a Bologna, due donne che conoscono da vicino il mondo dei sinti e dei rom, la loro cultura e le discriminazioni che da secoli subiscono in tante parti del mondo:


Eva Rizzin, dell'associazione Articolo 3 (www.articolo3.org) - Osservatorio sulle discriminazioni di Mantova. Cofondatrice di OsservAzione, centro di ricerca-azione contro la discriminazione di rom e sinti, nel 2008 ha partecipato come delegata ad una missione dell'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (OSCE) per indagare sulla violazione dei diritti umani dei rom e dei sinti in Italia.


Dijana Pavlovic, attrice serba e di etnia rom naturalizzata italiana, vice-presidente della Federazione Rom e Sinti Insieme (http://comitatoromsinti.blogspot.com). Da tempo promuove la cultura e la letteratura rom e svolge anche il ruolo di mediatrice culturale nelle scuole. Durante il dibattito presenterà una sua pièce teatrale e racconterà, attraverso documenti video, alcuni sgomberi di campi rom a Milano.

Coordina l'incontro: Antonio Genovese, professore presso l'Università di Bologna, dove insegna Pedagogia interculturale occupandosi, tra le altre cose, anche di percorsi di educazione interculturale e interetnica.
L'iniziativa è stata realizzata con il contributo dell'Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e in collaborazione con: Facoltà di Scienze della Formazione, Casa Editrice EMI e associazione medica N.A.Di.R.


Per informazioni:
Centro Studi G. Donati
Via di Corticella, 179/4 – Bologna
tel. 338/1551468
www.centrostudidonati.org


L'Ufficio stampa
BandieraGialla – redazione@bandieragialla.it
Per interviste: tel. 349 8354451 (Rossella Vigneri)
--
Nicola Rabbi

www.bandieragialla.it
skype: smilingturtle
Please consider the environment before printing my email
Posta un commento