Pagine

sabato 21 aprile 2012

Beppe Grillo, Movimento 5 stelle? No, grazie!

Ora va molto di moda il Movimento a 5 stelle di Beppe Grillo (che, detto tra noi, mi piaceva di più quando faceva il comico).


Però ci sono state polemiche: soprattutto perchè il suddetto Grillo, padre padrone del Movimento, si è dichiarato contro la concessione della cittadinanza italiana ai figli degli immigrati nati nel nostro paese e, spesso, i grillini si sono dichiarati contro i campi rom. Così ho fatto un giro sul web. I risultati? Deprimenti!


Se questo è "il nuovo che avanza"...Riporto di seguito un brano tratto dal sito de Il Corriere del 12 gennaio scorso (il testo integrale è reperibile sul sito del quotidiano). Poi, non contento, ho digitato su Google "grillini campi rom": apriti cielo!


L'ex comico scrive sul suo blog: La proposta di legge non ha senso


Grillo: «No a cittadinanza ai figli degli stranieri» E il popolo dell'anti-politica si ribella


«Distrae gli italiani dai problemi reali per trasformarli in tifosi», dice. E sul web scoppia la polemica. L'ex comico scrive sul suo blog: La proposta di legge non ha senso Grillo: «No a cittadinanza ai figli degli stranieri» E il popolo dell'anti-politica si ribella


«Distrae gli italiani dai problemi reali per trasformarli in tifosi», dice. E sul web scoppia la polemica


MILANO - Beppe Grillo critica la proposta di concedere la cittadinanza ai figli di immigrati nati in Italia sulla base dello ius soli. «La cittadinanza a chi nasce in Italia, anche se i genitori non ne dispongono, è senza senso», ha scritto sul suo blog stigmatizzando la campagna per i diritti di cittadinanza e una proposta di legge che "giace " al 1992. «O meglio, un senso lo ha», continua Grillo riavviando con la manovella del paradosso le polemiche infuocate dal monito («È una follia che i figli di immigrati nati in Italia non siano cittadini») del presidente Giorgio Napolitano quando lo scorso novembre, con Super-Mario Balotelli in lacrime, auspicava che «in Parlamento si possa affrontare anche la questione della cittadinanza ai bambini nati in Italia da genitori stranieri».


[continua a leggerlo su http://www.corriere.it/politica/12_gennaio_24/grillo-no-cittadinanza-a-figli-di-immigrati_13259f94-46b5-11e1-90ee-63dee1b6b376.shtml].


Come scrivevo, ho digitato su Google le seguenti parole: "grillini campi rom" e ho trovato di tutto: dai grillini che votano contro i campi rom e sono per gli sgomberi (oddio, a Torino anche il PD raccoglie firme contro i campi...); i grillini, a Rimini, on votano un ordine del giorno contro Forza Nuova ecc. ecc.


Non occorre essere un acuto politologo per capire come mai. Innanzi tutto, Grillo è una personalità forte (e la personalizzazione della politica l'ha aiutato); poi, il crollo della lega ha liberato un flusso di elettori che non poteva non far gola ai più spregiudicati. Stando ai sondaggi, il Movimento a 5 stelle intercetterebbe la metà dei voti leghisti. Voti che non conquisti certo con il 'buonismo' o con discorsi 'giusti' sugli stranieri e i loro figli.


In conclusione: Grillo vuol prendere i voti della lega? Faccia pure, ma non conti su di noi. Anzi.

Posta un commento