Pagine

martedì 24 aprile 2012

25 APRILE 2012 - RESISTENZA E NONVIOLENZA

Tratto dal blog http://retedellereti.blogspot.it/2012/04/25-aprile-2012-resistenza-e-nonviolenza.html


25 aprile 2012 - Resistenza e nonviolenza


Cio' che caratterizza tutti i regimi oppressivi e' la violenza.
La nonviolenza, opposizione nitida e intransigente alla violenza, e' quindi il cuore e la via dell'opposizione a tutti i regimi oppressivi.
Dove vi e' violenza, non vi e' rispetto della vita, della dignita' e dei diritti degli esseri umani.
La nonviolenza, opposizione nitida e intransigente alla violenza, e' quindi il cuore e la via dell'impegno per il rispetto della vita, della dignita' e dei diritti degli esseri umani.
La nonviolenza, opposizione nitida e intransigente alla violenza, e' quindi il cuore e la via dell'antifascismo.
Qui ed ora, ora e sempre, Resistenza e' nonviolenza.

Per contattare il Movimento Nonviolento, per saperne di piu' e per contribuire ad esso anche in altri modi (ad esempio aderendovi): via Spagna 8, 37123 Verona, tel. 0458009803 (da lunedi' a venerdi': ore 9-13 e 15-19), fax: 0458009212, e-mail: an@nonviolenti.org, sito: www.nonviolenti.org


LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO

Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.






Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:


1. l'opposizione integrale alla guerra;


2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;


3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;

4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.


Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.


Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.






Cos’è la rete delle reti






PRESENTAZIONE


19 Giugno 2011; siamo un piccolo gruppo riunito in casa di amici, persone con molti anni di esperienza nel mondo del bioregionalismo, dell'ecologia profonda, delle comunita' intenzionali e degli ecovillaggi ed altre semplicemente alla ricerca di una vita diversa.


Elaboriamo la proposta di un senior comunitario, Mario Cecchi, figura carismatica della Confederazione dei Villaggi Elfici: perche' non aggregare le diverse reti del mondo ecologista e comunitario italiano (dalla Rete Bioregionale Italiana, alla RIVE - Rete Italiana villaggi Ecologici - al CIR - Corrispondenze ed Informazioni Rurali - alla Rete del Co-housing ecc...) in una piu' ampia "Rete delle Reti"? Idea eccellente che, in questo tranquillo angolo di Appennino decidiamo di rendere subito operativa, attraverso un blog condiviso, con user name e password comuni. Un blog grossomodo provvisorio che possa aprire la strada ad un sito se non ad un portale. Un blog contenitore di tante diverse istanze: ecologiche, comunitarie, di societa' solidale, di personal development. Un blog aperto ai contributi di molti, senza filtri o similcensori, cui possano avere accesso diretto decine di persone che possano essere a loro volta referenti di altre decine, finanche centinaia per un virtuoso effetto domino comunicativo. Un blog per presentarsi, chiarirsi, confrontarsi, scambiare informazioni, "barattare conoscenze" come singoli e comunita', associazioni ed i tanti diversi nodi di una rete espansiva, via via piu' ricca ed eterogenea.


Siete invitati a proporre un vostro contributo contattando uno dei promotori segnalati di seguito, per nutrire uno spazio web "senza padroni ne' padrini" (Angelo Quattrocchi), da gestire, semplicemente, in rete.


Caterina Regazzi: caterinareg@gmail.com
Paolo D'Arpini: circolo.vegetariano@libero.it
Davide Pellegrini: pellegrini.davide@gmail.com
Manuel Olivares: info@viverealtrimenti.com
Irene Grilli: irenegri@hotmail.com
Alessandro Malaguti: nuovadomus@libero.it
Marta Barbano: martabarbano@hotmail.com
Posta un commento