Pagine

mercoledì 2 novembre 2011

Ricevo da una ml di peacelink la seguente mail. La pubblico, anche se noto la prersenza degli amici di beppe grillo (personaggio e lista che non amo particolarmente). Comunque, mi sembra un esperimento interessante, anche per uscire dalla palude... 
Giuliano

Approfitto della vostra e-mail di oggi per invitarvi all'incontro di Marina di Massa e per chiedervi se tra voi ci sono persone disponibili a venire a tenere un banchetto informativo sul tema della nonviolenza. Mi pare che sarebbe una bella occasione per sensibilizzare in un colpo solo tutti i movimenti civici (che peraltro dovrebbero essere già informati!).

Il fatto di non aver messo la nonviolenza nel programma è dovuto alla scelta di fare una sessione su questo fondamentale argomento in un prossimo incontro.
Aspetto una vostra risposta e vi chiedo per favore di aiutarmi a far pubblicità a questo evento che è abbastanza singolare per il panorama politico italiano. Grazie e a presto!
Roberto B.
cell 338 88 03 715 - uff 039 988 10 21


Comunicato stampa


11-12-13 novembre 2011 - Marina di Massa


Ostello Turimar
Aperte le iscrizioni a “Nuove frontiere per la società civile”


Incontro-corso con dibattito per chi vuole “fare rete” per cambiare l'Italia lavorando su obiettivi comuni per approdare ad una nuova rappresentanza politica.
Sono aperte le iscrizioni (www.nuovefrontiere2011.org  meglio se entro il 4 novembre) all'incontro che i movimenti civici italiani organizzano per l'11,12,13 novembre 2011 a Marina di Massa per individuare obiettivi comuni e per far emergere esperienze e visioni nuove.
La crisi italiana costituisce una grande sfida e una grande opportunità per rinnovare la politica per tutti quei gruppi che sono nati di recente o stanno nascendo a questo scopo e hanno elaborato progetti concreti a partire dalla sostenibilità sociale e ambientale.


L'incontro è aperto a tutti i cittadini che vogliono riprendersi il futuro e in particolare a chi fa parte di Liste civiche, di movimenti dal basso o di associazioni e che soffrono nel non vedere le proprie idee rappresentate in modo coerente e operativo a livello politico. L'obiettivo quindi è di creare una rete informale nel rispetto delle differenze per darsi un linguaggio e una metodologia comune e per individuare obiettivi condivisi da perseguire insieme.


Si parlerà quindi di come creare posti di lavoro in attività sostenibili come le energie rinnovabili e della necessità di tutelare il petrolio italiano ovvero “la bellezza del paesaggio e il patrimonio culturale”. Largo spazio sarà dato alla diffusione degli strumenti della democrazia diretta per coinvolgere i cittadini nelle scelte politiche e ad una rilettura della costituzione rispetto al al tema del lavoro. Importante poi la presa d'atto dei limiti del pianeta e della necessità di rivedere l'attuale modello economico basato sulla crescita illimitata e sul puro profitto. Non ha più senso misurare il benessere solo col PIL e quindi una sessione verrà dedicata agli indicatori di felicità, un'altra alle reti di economia solidale.


Elenco alfabetico degli enti che co-promuovono questa iniziativa


Amici di Beppe Grillo di Torino FB
http://www.facebook.com/profile.php?id=100002290910161#!/pages/Amici-di-Beppe-Grillo-Torino/155450014499609
Centro Nuovo Modello di Sviluppo www.cnms.it
Ecologisti e civici www.ecologistiecivici.it
Iniziativa per più democrazia / Initiative für mehr Demokratie www.dirdemdi.org
Movimenti civici www.movimenticivici.it
Movimenti civici Sicilia www.movimenticivici.org
Movimento 5 Stelle Vimercate http://sites.google.com/site/vimercate5stelle /
Più democrazia Rovereto www.cittadinirovereto.it
Rete civica italiana www.retecivicaitaliana.it
Rete dei cittadini www.retedeicittadini.it


Per informazioni:


Di seguito il testo dell'invito, il programma dettagliato e li informazioni per partecipare che sono scaricabili da www.nuovefrontiere2011.org


11-12-13 novembre 2011, vieni a Marina di Massa!


Nuove frontiere per la società civile
Incontro-corso con dibattito per chi vuole “fare rete” per cambiare l'Italia lavorando su obiettivi comuni per approdare ad una nuova rappresentanza politica.


Noi firmatari di questo invito abbiamo deciso di proporre un incontro aperto a tutti coloro che fanno parte di Liste civiche, di movimenti o di associazioni e che soffrono per come sta andando la società italiana, per la difficoltà nel trovare spazi istituzionali che permettano una partecipazione attiva, per non vedere le proprie idee rappresentate in modo coerente e operativo a livello politico. Siamo convinti che i tempi siano maturi per creare un coordinamento a rete che – come per i referendum di giugno – possa dare un grande contributo al cambiamento.


Non abbiamo, non vogliamo una ideologia che interpreti tutto. Vogliamo agire sulla base di ciò che constatiamo e che possiamo cambiare in meglio da subito. Riteniamo che occorra un grandissimo sforzo di tipo culturale per riportare gli italiani alla Politica con idee nuove e immediatamente utili per chi vuole impegnarsi nelle istituzioni.

In questo senso vogliamo cominciare a creare tanti “moltiplicatori” che tornino a casa con la voglia di contaminare i loro territori con nuove visioni, con la voglia di parlare e coinvolgere tutte quelle persone che sono escluse da internet e incluse (!) dalla sola TV.


Ci rivolgiamo quindi a persone e a gruppi formali e informali che vogliano entrare in rete nel rispetto delle differenze per darsi un linguaggio e una metodologia comune e per individuare obiettivi condivisi da perseguire insieme.


Non si vuole creare un movimento unico e verticistico, si vuol creare una rete tra soggetti simili per lavorare insieme e in modo da creare fiducia reciproca.


Parallelamente a questo processo vogliamo individuare con calma un metodo trasparente e democratico per poter definire, in caso di elezioni, delle liste elettorali con l'obiettivo di mandare in parlamento persone radicate nei territori, scelte dalla base e obbligate a risponderle e in grado di rappresentare nuove visioni, di cambiare la casta e di fare politica per il bene comune, senza gli odiosi privilegi di oggi.


Ti aspettiamo quindi all'incontro nazionale che avrà luogo a Marina di Massa l'11,12,13 novembre 2011.


Elenco alfabetico degli enti che co-promuovono questa iniziativa.


Amici di Beppe Grillo di Torino FB
http://www.facebook.com/profile.php?id=100002290910161#!/pages/Amici-di-Beppe-Grillo-Torino/155450014499609
Centro Nuovo Modello di Sviluppo www.cnms.it
Ecologisti e civici www.ecologistiecivici.it
Iniziativa per più democrazia / Initiative für mehr Demokratie www.dirdemdi.org  
Movimenti civici www.movimenticivici.it
Movimenti civici Sicilia www.movimenticivici.org
Movimento 5 Stelle Vimercate http://sites.google.com/site/vimercate5stelle/
Più democrazia Rovereto www.cittadinirovereto.it
Rete civica italiana www.retecivicaitaliana.it
Rete dei cittadini www.retedeicittadini.it
P.S. Le istruzioni logistiche, costi ecc. sono in fondo al presente testo.


Per motivi organizzativi chiediamo di iscriversi se possibile entro il 4 novembre
PROGRAMMA
Venerdì
pomeriggio e sera - accoglienza e prime presentazioni, preparazione dei banchetti espositivi


Sabato
Tema della giornata. Approfondimenti su temi riguardanti iniziative già in corso: la democrazia diretta, la tutela del territorio, l'impronta ecologica, lo strapotere dell'economia finanziaria e il debito pubblico, i beni comuni e il post referendum, le reti di economia solidale.


Vogliamo dimostrare che da subito ci sono soluzioni per affrontare le priorità sociali dei cittadini: tagli agli sprechi, riforma fiscale equa, nuove regole bancarie, finanziarie, imprenditoriali a salvaguardia dell'economia reale; i nuovi posti di lavoro nel settore dell’economia sostenibile; i servizi pubblici fondamentali.


Mattina ore 9 – 13.10
Conducono la mattinata: Lara Benazzi (Rete civica italiana) e Liboria Di Baudo (Movimenti Civici Sicilia)


Corso per tutti - Vivere meglio con più democrazia + spazio domande


ore 9 – 10.20 La democrazia diretta come elemento indispensabile per integrare la democrazia rappresentativa


Presentazione del progetto di legge di iniziativa popolare sulla democrazia diretta e della seconda Settimana nazionale della democrazia diretta (Thomas Benedikter – Iniziativa per più democrazia (Alto Adige/Südtirol)
10.20 – 10.50 minigruppi di discussione in sala finalizzati ad una prima valutazione delle possibili attività comuni e per avere in diretta la reazione dei presenti
10.50 – 11.00 risposte e considerazioni del relatore
11.00 – 11.20 Pausa caffé


11.20 – 11.50 Dal PIL agli indicatori di felicità: uno strumento per riportare l’economia al servizio delle persone e del benvivere (Leonardo Becchetti Università di Roma)
11.50 – 12.20 Esperienze di economia dal basso: il fotovoltaico collettivo di Retenergie (Marco Mariano Presidente della Cooperativa Retenergie)




12.20 – 12.50 minigruppi di discussione in sala per avere in diretta la reazione dei presenti
12.50 – 13.10 risposte e considerazioni dei relatori


13.10 – 14.20 Pranzo a basso impatto con cibo biologico e di filiera corta


Conducono il pomeriggio: Asli Haddas MeetUp degli amici di Beppe Grillo di Milano e Marzia Marzoli dei Movimenti civici


14.20 – 14.50 Overshoot Day 2011: non c'è il pianeta B. Impronta ecologica e cambiamenti climatici (Stefano Caserini – Mitigazione dei cambiamenti climatici presso Politecnico di Milano)
14.50 - 15.20 Fermiamo la distruzione del paesaggio – una proposta di legge di iniziativa popolare (Alessandro Mortarino- Campagna Stop al consumo di territorio)
15,20 – 15.50 minigruppi di discussione in sala finalizzati ad una prima valutazione delle possibili attività comuni e per avere in diretta la reazione dei presenti
15.50 – 16.10 risposte e considerazioni dei relatori


16.10 – 16.30 Pausa


16.30 – 17.00 La costituzione italiana e il ruolo sociale dell'iniziativa economica - Marco Giampieretti (Ricercatore di Diritto costituzionale - Dipartimento di Diritto pubblico, internazionale e comunitario Università degli Studi di Padova)


17.00 – 17.30 Il significato di “fare rete” con particolare riguardo alle Reti di economia solidale e i gruppi di acquisto come forze di cambiamento sociale e di creazione di lavoro per i giovani (Andrea Saroldi – Esperto di economia solidale)
17,30 – 18.00 minigruppi di discussione in sala finalizzati ad una prima valutazione delle possibili attività comuni e per avere in diretta la reazione dei presenti
18.00 – 18.10 risposte e considerazioni dei relatori


18.10 – 18.30 I processi di impoverimento causati da un eccesso di finanziarizzazione dell'economia (Andrea Baranes – Campagna per la riforma della Banca Mondiale)


18.30 - 19.45 In gruppi di lavoro divisi per 4 o 5 gruppi tematici costituiti da attivisti provenienti da gruppi diversi per individuare possibili campagne comuni sui temi emersi nel corso della giornata
Ore 19.45 – cena a basso impatto con cibo biologico e di filiera corta


Sera – relax, chiacchiere, discussioni ed eventuale continuazione dei gruppi di lavoro


Domenica
Coordinatrice: Deborah Lucchetti - Presidente della Cooperativa Fair .


Tema della mattina: fare politica facendo iniziative condivise, lavorando in rete, con nuove regole contro privilegi e furberie. Quali strumenti per arrivare alla rappresentanza politica delle nostre idee?


9.00 – 9.40 Restituzione dei risultati dei gruppi di lavoro della sera precedente


9.40 – 10.10 Partiti, movimenti e reti. Le trasformazioni delle forme e delle forze della politica Marco Deriu (Sociologo - Associazione per la decrescita)
10.10 – 10.30 minigruppi di discussione in sala finalizzati a come i vari movimenti presenti potrebbero collaborare tra loro su obiettivi comuni e in nome di un diverso modo di fare politica

10.30 – 10.40 risposte e considerazioni del relatore


10.40 – 11.00 Pausa


11.00 - 12.00 Ogni gruppo presente parla sinteticamente di sé, risponde alla domanda “perché è difficile collaborare tra noi” e propone un modo per organizzarci in futuro allo scopo di:

essere più incisivi sugli eventuali obiettivi comuni individuati


essere capaci di avere una rappresentanza politica


12.00 – 12.40 Esempio pratico di “La parola ai cittadini” finalizzato alla definizione delle modalità con cui si potrebbe collaborare per il raggiungimento di obiettivi comuni e per avere una rappresentanza politica (Dario Rinco – Più democrazia Sesto S.Giovanni)


12.40 – 13.00 Individuazione – se lo si è ritenuto utile - di un gruppo di volontari per creare un coordinamento leggero (non una dirigenza!), conclusioni e saluti
13.15 – 14.45 Pranzo con cibo biologico e di filiera corta


Informazioni utili


Gli interessati si devono iscrivere (possibilmente) entro il 4 novembre 2011 sul sito www.nuovefrontiere2011.org  da dove si può accedere al modulo, si paga direttamente a Marina di Massa, per info scrivere a nuovefrontiere2011@gmail.com
Costi di partecipazione da versare alla nostra ricezione (non quella dell'Ostello): cercatela!!


Giovani = nati l'1/1/1987 o dopo
Contributo organizzativo 5 euro al giorno (da calcolare solo per sabato e/o domenica)
Colazione 3 euro
Pasti 8 euro cad (forse riusciamo a ridurre ulteriormente)
Pernottamento in camere da più di due letti: 15 euro a notte
Adulti = nati sino al 31/12/86

Contributo organizzativo 10 euro al giorno (da calcolare solo per sabato e/o domenica)
Colazione 3 euro
Pasti 10 euro cad (forse riusciamo a ridurre ulteriormente)
Pernottamento in camere da più di due letti: 17 euro a notte


Sono graditi arrotondamenti... e inoltre intendiamo istituire una cassa donazioni per contribuireparzialmente alle spese di viaggio di coloro (soprattutto i giovani) che vengono da più lontano. Divideremo i rimborsi in funzione dei Km percorsi A) 0 – 100 Km, B) 100 -250, C) 250-500, D) 500-850, E) 850-1350. Il fondo viaggi sarà costituito dalle donazioni e da parte del ricavato dalla quota di partecipazione. Chi desidera il contributo viaggio lo segnali all'atto della iscrizione sul modulo scaricabile dal sito. Come base di calcolo si tiene il costo del viaggio in treno in seconda classe. Cercheremo di fare il meglio possibile.


Come arrivare all'Ostello Turimar
Via Bondano a Mare 4 - 54037 Marina di Massa (MS) Toscana – Italia


Tel. 0585 243282 Fax 0585 869925
http://www.ostelloturimar.com/
sul sito si trovano anche delle mappe


TRENO La stazione di Massa (MS), posta sulla direttrice Roma-Genova permette di utilizzare il treno ed è perfettamente collegata con mezzi di trasporto urbano → Per gli orari vedi Autolinee Toscana Nord
http://www.atnsrl.it/orari.php?idzona=2 Linea 60 dalla stazione FS di Massa, scendere al capolinea Piazza Betti a Marina di Massa e poi 400 metri a piedi. (Verificare!)


AUTO Il casello autostradale di Massa (MS) dell'autostrada A12 si trova a poche centinaia di metri dall' Ostello Turimar


Per trovare/offrire passaggi in macchina andare su:
http://www.roadsharing.com/event/nuove-frontiere-2011-marina-di-massa


Info logistiche e per far conoscere i propri gruppi


Invitiamo a portarvi da casa un tovagliolo di stoffa (che dovete tenere voi) per evitare spreco di carta


Gli organizzatori disporranno le persone nelle camere. Essendoci anche camerate da 6 persone invitiamo i “russatori” ;-) a segnalarsi per evitare di tenere svegli i compagni di camera. Chi viene con amici / familiari e vuole stare nella stessa camera lo indichi tramite il modulo di iscrizione nella sezione suggerimenti.


Siamo in contatto con il Gruppo di acquisto solidale GAS Massa per avere cibi biologici locali.


La cucina sarà a basso impatto - quindi vegetariana quasi vegana - a base di ottime ricette della tradizione toscana (es. ribollita) e non solo...


Saranno disponibili banchetti di libri sugli argomenti trattati e stand per far conoscere iniziative interessanti. Se avete qualcuno da suggerire segnalatelo a r.brambilla@mclink.it


Ogni movimento presente a Marina può preparare un cartellone sulle proprie finalità che verrà esposto nella sala delle riunioni. Suggerite idee utili, segnalateci errori. Grazie e buona partecipazione!
Vi aspettiamo!!
------------------------------------------------------------------------------------------
Si ringrazia Livecom, il primo operatore telefonico non profit, che ci offre supporto tecnico. Visitate il www.livecom.coop e scoprite l'alternativa per la telefonia, l'ADSL e tanti altri servizi.
Posta un commento