Pagine

martedì 1 novembre 2011

CONTRO L'INSTALLAZIONE DEI RADAR SOLIDARIETA' AD ANTONELLO REPETTO!

In data 23 ottobre, Antonello Repetto, storico militante ambientalista e



antimilitarista carlofortino (Sardegna), ha diffuso il seguente comunicato


(da me diligentemente ricopiato: lui usa la penna e non la tastiera):


COMUNICATO STAMPA


INSTALLAZIONE DI UNA POSTAZIONE RADAR A CAPO SANDALO, SONO PREVISTE BEN 73 POSTAZIONI SIMILI IN TUTT'ITALIA (11 IN SARDEGNA, UNA DOVREBBE ESSERE REALIZZATA A CAPO SPERONE VICINO ALL'ISOLA DI SAN PIETRO) AL COSTO ELEVATISSIMO DI 350 MILIONI DI EURO, E' L'ENNESIMO "SCHIAFFO IN FACCIA" ALLA SARDEGNA GIA' SATURA DI BASI MILITARI.


INOLTRE IL FASCIO DI MICROONDE EMESSO DAL RADAR RISULTA PERICOLOSO PER LA SALUTE UMANA E PER L'AMBIENTE INFATTI, ASSURDAMENTE, IL RADAR SARA' COLLOCATO VICINO ALL'OASI, PERMANENTE, DELLA LIPU.


ANZICHE' PRIVILEGIARE, IN QUESTO PERIODO DI RECESSIONE MONDIALE, L'OCCUPAZIONE, LA SANITA', L'ISTRUZIONE E LA RICERCA, FAVOLOSI CAPITALI VENGONO DILAPIDATI, IN ITALIA E IN TUTTO IL PIANETA, PER FINANZIARE COSTOSISSIME ISTALLAZIONI MILITARI ED ORDIGNI DI MORTE MENTRE, IN TUTTO IL MONDO, MILIONI DI PERSONE, SOPRATTUTTO BAMBINI MUOIONO DI FAME!


DISPIACE ALTRESI' CONSTATARE COME IL SINDACO DI CARLOFORTE NON ABBIA PRESO ANCORA POSIZIONE, COSI' COME HANNO GIA' FATTO TUTTI, O QUASI, I PRIMI CITTADINI DEGLI ALTRI PAESI, CONTRO LA COLLOCAZIONE DEI RADAR.


LA MIA COSCIENZA DI CITTADINO DEL MONDO E DI CRISTIANO (APPARTENGO AL MOVIMENTO CATTOLICO INTERNAZIONALE PAX CHRISTI E AL COMITATO LOCALE "CARLOFORTINI PREOCCUPATI") MI IMPONE DI DISUBBIDIRE E, CONSEGUENTEMENTE, OGGI POSIZIONO DENTRO LA ZONA MILITARE, CHE OSPITERA' LA FUTURA INSTALLAZIONE RADAR, LA BANDIERA PER LA PACE E APPENDO AL CANCELLO ALCUNI CARTELLI CONTRO IL RADAR. CON QUESTO GESTO DI DISUBBIDIENZA CIVILE, IN PRATICA, MI AUTODENUNCIO.


INVITO, TUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONTA', A COMPIERE, NELLE ZONE DOVE VERRANNO INSTALLATI GLI ALTRI RADAR, UN GESTO ANALOGO!


CARLOFORTE, 23-10-2011 ANTONELLO REPETTO


Con l'aiuto di alcune persone, tra cui il sottoscritto, Antonello, si è
recato in zona militare (non vi è alcuna recinzione e il sito non è
presidiato), di fatto è solo un vecchio faro, in zona Capo Sandalo
(Carloforte), dove è però prevista l'installazione di un radar militare
(http://noradarcaposperone.blogspot.com/), e ha piantato un bandiera
della pace. Davanti ai cancelli ha poi lasciato dei cartelloni ("RADAR
STOP", "SPESE MILITARI STOP - PIU' LAVORO, PIU' OSPEDALI, PIU' SCUOLE").


Tutti i partecipanti, abbiamo firmato, con nome e cognome, i cartelloni,
in modo da "metterci la faccia", e un giornalista ha ripreso e
fotografato l'azione (è poi uscito un articolo su L'Unione Sarda).


Il giorno seguente, i carabinieri si son presentati a casa di Antonello,
contestando la violazione dell'art. 682 CP (Chiunque si introduce in
luoghi, nei quali l'accesso è vietato nell'interesse militare dello Stato, è
punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l'arresto da tre mesi a
un anno, ovvero con l'ammenda da lire centomila a seicentomila.).
Ora si attendono sviluppi.


Chiunque voglia manifestare solidarietà ad Antonello o comunque avere
maggiori dettagli, può mettersi in contatto con lui, (non dispone di
posta elettronica) per telefono o sms, al numero: 329 3489379. Ne
sarebbe felice.


Saluti


Sandro Martis


Mailing list Pace dell'associazione PeaceLink.


Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
Archivio messaggi: http://lists.peacelink.it/pace
Area tematica collegata: http://italy.peacelink.org/pace
Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
http://web.peacelink.it/policy.html

Nota mai:
esprimendo solidarietà ad Antonello, invito i lettori a divulgare questo comunicato stampa ai lor amici e contatti.
Basta spese militari!
Posta un commento