Pagine

mercoledì 21 marzo 2012

GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA

Oggi è la giornata mondiale della poesia. Mi sembra che ce ne sia bisogno, di poesia (un po' meno di giornate di ..., che lasciano il tempo che trovano). Ho scelto questa, di Kostantinos Kavafis: mi sembra indicata...

Aspettando i barbari



di Konstantinos (Costantinos) Kavafis


Che cosa aspettiamo cosi’ riuniti sulla piazza?


Stanno per arrivare i Barbari oggi.


Perche’ un tale marasma al Senato?


Perche’ i Senatori restano senza legiferare?


E’ che i barbari arrivano oggi.


Che leggi voterebbero i Senatori?


Quando verranno, i Barbari faranno la legge.


Perche’ il nostro Imperatore, levatosi sin dall’aurora,


siede su un baldacchino alle porte della citta’,


solenne e con la corona in testa?


E’ che i Barbari arrivano oggi


L’Imperatore si appresta a ricevere il loro capo.


Egli ha perfino fatto preparare una pergamena


che gli concede appellazioni onorifiche e titoli.


Perche’ i nostri due consoli e i nostri pretori


sfoggiano la loro rossa toga ricamata?


Perche’ si adornano di braccialetti d’ametista


e di anelli scintillanti di brillanti?


Perche’ portano i loro bastoni


preziosi e finemente cesellati?


E’ che i Barbari arrivano oggi


e questi oggetti costosi abbagliano i Barbari.


Perche’ i nostri abili retori non perorano


con la loro consueta eloquenza?


E’ che i Barbari arrivano oggi.


Loro non apprezzano le belle frasi ne’ i lunghi discorsi.


E perche’, all’improvviso, questa inquietudine


e questo sconvolgimento? Come sono divenuti gravi i volti!


Perche’ le strade e le piazze si svuotano cosi’ in fretta


e perche’ rientrano tutti a casa con un’aria cosi’ triste?


E’ che e’ scesa la notte e i Barbari non arrivano.


E della gente e’ venuta dalle frontiere


dicendo che non ci sono affatto Barbari...


E ora, che sara’ di noi senza Barbari?


Loro erano comunque una soluzione.


Konstantinos Kavafis(1908)






tratto dal sito: http://www.lavocedifiore.org/SPIP/article.php3?id_article=1605




Posta un commento