Pagine

venerdì 9 luglio 2010

Anche questo blog aderisce allo sciopero contro la legge bavaglio: si tratta dell'ennesima 'porcata', tanto per citare un ministro, di questo governo ingiusto, forte con i deboli e debole con i forti (ultimo esempio le violenze contro i terremotati de L'Aquila -anche ammesso che ci siano state infiltrazioni di elementi anarcoidi, come li ha definiti alla tv un esponente della digos romana, aderenti ai centri sociali, è una scusante per attaccare gente inerme?).

Aderisce ma con qualche perplessità: con regimi come questi, di democrazia autoritaria, bisogna implementare l'informazione, moltiplicare i canali informativi, diffondere tra la 'gente' le notizie che, con leggi come questa (e la concentrazione della proprietà di mezzi di informazione nelle mani di uno solo), vogliono far passare sotto silenzio...
Posta un commento