Pagine

giovedì 20 gennaio 2011

Silvio I e von Clausewitz

Penso che sia nota a tutti la famosissima citazione di Karl von Clausewitz su la guerra come continuazione della politica con altri mezzi (a dire il vero, la citazione completa, che ho trovato su www.filosofico.net, è la seguente: "La guerra non è che la continuazione della politica con altri mezzi. La guerra non è dunque, solamente un atto politico, ma un vero strumento della politica, un seguito del procedimento politico, una sua continuazione con altri mezzi") dunque egli ha evidenziato la continuità tra politica e guerra. Cosa che accade tutti i giorni sotto i nostri occhi: basta leggere un quotidiano o vedere un tg. Tranquilli, cari lettori, non è il ‘solito’ pistolotto pacifista: volevo, con queste brevi annotazioni, far riflettere che anche in questo campo, Silvio I ha fatto compiere la nostro paese enormi passi indietro. Se il povero von Clausewitz ha scritto quello che ha scritto (testé citato, ma anche gli 8 volumi de l’arte della guerra), il perseguitato politico Silvio I ha fatto sì che la politica diventasse il Grande Fratello continuato con altri (?) mezzi. Se poi, il Grande Fratello è quello trasmesso dalle reti mediaset o quello di Orwell, a voi l’ardua sentenza...…
Posta un commento