Pagine

mercoledì 27 ottobre 2010

radio padania (?) libera (??)

Chi mi legge sa che ogni tanto, volendo farmi male ascolto radio padania (?) libera (??) o vado sui siti leghisti. Embè, ch emale c'è? C'è chi va al bar a parlare di calcio, chi va allo stadio ad assistere a uno sano spettacolo (di lotta libera, interrotto ogni tanto dalle partite), c'è chi guarda Voyager e via dicendo. Grazie a Dio, siamo in democrazia...

...comunque, ogni tanto anche dalle mie parti si prende questa emittente (non sempre, per fortuna). Come clima mi fa venire in mente quello che diceva Albanese (il comico) sul Ministro del Terrore che voleva mandare i militari nelle scuole...materne...
La perla di oggi è che, commentando ciò che ha detto il papa ieri. No, cosa pensate? pensate sempre male! non quando diceva che 'immigrare è un diritto e accogliere è un dovere' ma quando ha detto che ognuno ha diritto a vivere tranquillo entro i suoi confini -quali quelli nazionali, quelli regionali, provinciali, comunali, circoscrizionali, di quartiere, di isolato, di casa, di stanza? quelli della padania -ma non fatemi ridere! No, peggio: quello che ha detto lo speaker (tra un boccone di casseula e l'altro) è che la lotta ai clandestini (per carità!) va condotta in maniera nonviolenta. Dopo la battuta di silvio sugli arbitri di calcio comunisti, questa è la migliore. ah, non sono battute? non è zelig? è tutto vero? oddio! ma dove siamo finiti? Quando finirà questo incubo?

Il pretesto per scrivere questo post me l'ha dato sempre lo stesso tipo che parlava alla radio: stanno facendo uns ondaggio: "i movimenti che si oppongono all'immigrazione clandestina, possono essere definiti -o è giusto, non ricordo bene- xenofobi" (se non ci credete andate su www.padanianet.com). No, cosa dite, 'amici' leghisti: xenofobi è troppo poco, razzisti magari, così è più chiaro il discorso...
Posta un commento