Pagine

sabato 28 novembre 2009

Catholicum ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "INTERVISTA A BRUNETTO SALVARANI, TEOLOGO CATTOLICO...":

Questa idea di un nuovo Concilio paragonato al primo concilio è una eresia; nasconde l'idea che la Chiesa debba essere periodicamente ridiscussa, sotto sotto l'idea luterana che in fondo la Chiesa sia una sorta di nuovo sinedrio di scribi ed ipocriti rispetto al quale compiere un'altra rivoluzione come la fece il Suo fondatore. Dimenticandosi che Gesù non è venuto per rovesciare ma per portare a compimento e che Lui era non un semplice uomo ma il Figlio di Dio e che ha compiuto tutto quello che era da compiere con la Sua predicazione, morte e Resurrezione. E con la fondazione della Sua Chiesa. Dopo di che non c'è più nulla da aggiungere o da cambiare ma solo da adattare alle circostanze senza modificare alcunchè. Che cosa si vuole introdurre con un nuovo Concilio? Il matrimonio per i preti? Gay, aborto, si deve cambiare come si è cambiato per i vecchi riti mosaici? Non illudetevi la Chiesa non può e non deve cambiare; Esistono centinaia di altre chiese protestanti in cui donne lesbiche fanno le vescovesse e vengono ammessi ogni genere di peccati. Quella non è la Chiesa di Dio. Quanto al dialogo non può avere altro fine che la totale conversione al Cattolcesimo. E non invece la costruzione di nuove comode teorie umane come va sempre più di moda.

Cari amici lettori,

quello riportato sopra è un commento dell'anonimo 'Catholicum' all'intervista a Brunetto.

Per carità, ognuno è libero di pensarla come vuole, ci mancherebbe altro. Ma ci sono alcune obiezioni che vorrei rivolegere all'amico 'catholicum'. Brunetto ha espresso il suo parere: questo blog è aperto a tutti quelli che hanno qualcosa da dire ad un solo patto: che non pretendano di essere gli unici depositari della verità (se così la pensano, scrivano pure sugli altri blog, non su questo).

L'amico è proprio sicuro che gli unici problemi vengano dalle inclinazioni sessuali di alcuni 'protestanti'? Come mai tace dei preti pedofili? Che poi la chiesa non possa cambiare, mi sembra un po' esagerato e che il dialogo non possa avere altro fine che la conversione al Cattolicesimo, un po' fuori di zucca.

Giuliano

Posta un commento