Pagine

giovedì 9 agosto 2007

Gravissime affermazioni dell'avv. Taormina

Islam: Taormina, 10 mila sale preghiera covi terrorismo
31 luglio 2007 alle 13:27 — Fonte: repubblica.it



“Non solo le moschee grandi e piccole, ma tutte le diecimila sale di preghiera musulmane presenti in Italia, sono focolai di cellule terroristiche”.
Lo ha sostenuto ad Ascoli l’avvocato Carlo Taormina, ex sottosegretario all’interno, commentando la dichiarazione del presidente di Alleanza Nazionale, Gianfranco Fini, il quale ha chiesto che in tutte le moschee “si parli italiano, perché tutti hanno il diritto di sapere se in quei luoghi si prega Allah o si incita alla violenza”. La posizione di Taormina è più drastica sulla questione, e per lui, oltre al fatto che “le sale di preghiera sono covi terroristici”, tutti i musulmani “dovrebbero essere cacciati dall’Italia”. La responsabilità della situazione attuale, e i rischi che il nostro paese corre per la propria sicurezza, sono però per il noto penalista anche da addebitare “ai nostri imprenditori, che hanno abbassato il prezzo dei salari agli italiani e favorito così l’ingresso sul nostro territorio di migliaia di extracomunitari, con tutti i pericoli connessi”.

tratto da: http://news.kataweb.it/item/338288/islam-taormina-10-mila-sale-preghiera-covi-terrorismo?nc#commenti

Sul sito citato ho pubblicato il seguente commento:

L'avvocato Carlo Taormina ha espresso giudizi non fondati e seminato odio razziale e culturale nei confronti di una comunità di persone che lavora e prega (tra l'altro vorrei far notare che l'INPS si regge sulle trattenute degli stranieri che lavorano). Ma quello che più mi preoccupa è perchè ha fatto le affermazioni sopra riportate. Si vuole andare verso la guerra di religione? I musulmani come gli ebrei ieri e i valdesi l'altroieri? Certo, anche fra loro ci sono gli imbecilli e i violenti ma anche per loro vale il detto che fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce... Io penso che invece di indossare elemetti e sparare a zero, sia meglio lavorare per una società aperta, dove ci sia spazio per tutti...anche se, personalmente, sottoscriverei l'esposto contro l'avv. promosso da organizzazioni del mondo islamico (www.islam-online.it) non perchè sia musulmano (non sono nemmeno credente) ma perchè mi offende in quanto cittadino italiano rispettoso della Costituzione repubblicana...

Giuliano
Posta un commento