Pagine

mercoledì 21 settembre 2011

Menù islamico a scuola, Tabbò (Pd): “La vera integrazione avviene col dialogo”

Sul sito di oggi del quotidiano www.ivg.it, mi ha risposto l'ex sindaco di Albenga a proposito della mia lettera aperta (vedi post precedente). Come al solito, va tutto bene e il centrosinistra  non ha commesso nessun errore. Tutto va bene madama la marchesa. Infatti Albenga da laboratorio sull'interazione culturale, quale era qualche anno fa, è diventata un ibrido. E tutti (o quasi) ignorano le problematiche. Però, in politica come nlla vita sociale, vige l'horrro vacui e nascondere la polvere sotto il tappeto, non serve a nulla. Anzi. Però, ad Antonello rimprovero una cosa: non venga a spiegarmi cos'è l'integrazione...

Albenga. Mense scolastiche con menu islamico e carne macellata secondo il metodo “halal”. Una scelta che ha sorpreso alcuni soprattutto in considerazione del fatto che questa decisione è stata presa da una giunta leghista dopo che la precedente amministrazione, di sinistra, aveva detto “no”.



“Ecco cosa rispondo – puntualizza l’ex sindaco Antonello Tabbò, direttamente chiamato in causa – Uno, che le condizioni di reale accettazioni dell”altro’ non passano solo attraverso ‘concessioni’ che, spesso, al di là di integrare portano ad ulteriori divisioni, bensì passano principalmente attraverso un percorso di dialogo. Due, reputo più importante far sì che tutti i bambini, italiani e non italiani, abbiano la possibilità economica di accedere al servizio mensa: ciò può, ovviamente, più facilmente accadere abbassando il prezzo dei buoni pasto e non, come accaduto, aumentandolo. Tre, durante la mia amministrazione è sempre esistito il menù alternativo e nessun bambino è mai rimasto discriminato. Infine, non mi risulta, e certamente tale comportamento non può essermi ascritto, di aver mai accolto con ironia o sorrisi alcuna legittima richiesta avanzata da cittadini, sia italiani che non italiani: viceversa mi pare che il sottoscritto e l’amministrazione d ame guidata abbiano sempre cercato la soluzione dei problemi attraverso il dialogo e la condivisione”.



Posta un commento