Pagine

giovedì 8 settembre 2011

COMUNISTI, LEGHISTI E CICLISTI

Sembra che (l'ho sentito su Rainews24) il campione di ciclismo Francesco Moser abbia esclamato, stupefatto, davanti ai contestatori del giro della cosiddetta padania: "Ma cosa vogliono questi comunisti? La padania è un dato di fatto, esiste".

Oddio, uno può anche credere che esista la Befana, gli UFO, il sacro Graal e i Puffi, ma la padania, proprio non esiste. se la sono inventata una venti di anni fa (anno più o anno meno). Prima neanche Bossi ne parlava!

Il fatto che non esista, non la rende meno pericolosa. Vi ricordate quel branco di poveretti -che i padani definiscono 'eroi' che scalarono il Campanile di San Marco e 'invasero' la Piazza sottostante con un blindato artigianale? Bossi lo sa ch ela padania non esiste e che se la è inventata per fini personali e politici. Ma tutti gli altri, lo sanno?

La nazionale di calcio padana gioca anche nel campionato delle nazioni negate. Peccato che i kurdi o i baschi (o i palestinesi) abbiano una storia, una letteratura, una lingua, ecc. ecc. comune. La cosidetta padania tutte queste cose non le ha. Perchè semplicemente non esiste.

Eppoi, definire 'comunisti' i contestatori è un vecchio escamotage degno del miglior (?) Berlusconi...E se anche fossero stati comunisti, questo squalificherebbe i contestatori? Mi faccia il piacere, signor Moser, torni a pedalare...
Posta un commento