Pagine

domenica 26 luglio 2009

LETTERA ALLA MAGGIORANZA SUL MESSAGGIO CRISTIANO

Mi sono permesso porre alcune domande alle deputate, ai deputati, alle senatrici ed ai senatori che, facendo parte della maggioranza che decide per tutto il paese, si riconoscono, o almeno così affermano, nel messaggio cristiano.In particolare chiedevo loro come potessero sentirsi in armonia con la prpria coscienza avendo votato la fiducia al provvedimento voluto dalla lega, ma anche, secondo le sue stesse parole, dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi; in particolare chiedevo come considerassero la voci della Bibbia, in particolare lo straniero residente: Gher " Non molesterai il forestiero né l'opprimerai, voi siete stati forestieri nel paese d'Egitto (Es. 22,20)Le ragioni sono: sua esperienza, sofferenze provate,radice del rispetto, della comprensione, dela condivisione.
Il forestiero residente sarà inserito nella comunità civile e religiosa: "Il Signore rende giustizia all'orfano e alla vedoa, allo straniero, gli dà pane e vestito. Amate, dunque, lo straniero". ( Deut. 10, 18 - 19)Amare lo straniero è riprodurre l'atteggiamento di Dio: se Dio ama il debole (= lo straniero, la vedova, l'orfano, anche i legislatori che si riconoscono nel messaggio bibblico, debbono amarlo)Se prendiamo il Nuovo Testamento, o, per non offendere i fratelli ebrei, il II Testamento, Dal punto di vista cristologico, In Mt. 25 Gesù dice: " ero forestiero, mi avete ospitato, ... chi accoglie lui ( il forestiero) accoglie me" e più oltre: " ogni volta che avete fatto questo a uno solo dei miei fratelli più piccoli, lo avete fatto a me..."Dal punto di vista carismatico: In 1 Cor. 13, 4) "... la carità non manca di rispetto, non cerca il suo interesse,... non gode dell'ingiustizia, ma si compiace della verità"
In Mt. 7,12: " Tutto quello che volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro"O voi, eletti, pensate che non avrete mai bisogno degli altri uomini?Per voi che vi dite credenti: la morte di Gesù abbatte ogni frontiera. E' lo spirito di chi dà la vita per tutti a spingerci ad aprire la porta a chi bussa.Deputate, deputati, senatrici, senatori che avete votato la fiducia, credete di aver ascoltato la Parola o, forse, avete cercato il vostro immediato tornaconto?
Sarei felice di ricevere, da voi, una risposta esaustiva

Paolo Bertagnolli
Posta un commento