Pagine

sabato 11 ottobre 2008

ecumenici

Maurizio Benazzi è l’animatore della news letter ‘ecumenici’.
Siamo stati in contatto per alcuni anni. Poi ci siamo persi, senza un motivo particolare.
L’ho ritrovato grazie alle mail di Gabriele Mandel…Così siamo tornati in corrispondenza.
Gli ho scritto per chiedergli di spiegare ai miei venticinque manzoniani lettori cosa sia ‘eumenici’. L’ha fatto e mi ha inviato questa mail, che pubblico reingraziandolo.
Giuliano


Il termine Ecumene (anche oikoumene) deriva dal greco οἰκουμένη, participio medio del verbo οἴκω, “abitare”: οἰκουμένη (γή) indicava fin dai tempi antichi la porzione di Terra conosciuta e abitata dall’uomo, per cui l’ecumene è “la casa dove tutti viviamo”.
Ecumenici è un collettivo non dichiarato per la Pace, la Giustizia e la salvaguardia del creato. Siamo in costante ricerca di una Teologia sociale per l’oggi, per i diritti civili e per il dialogo fra le religioni. Esercitiamo la nostra attività principale attraverso una newsletter interdenominazionale, autonoma, laica e indipendente curata da Maurizio Benazzi, Diplomato in teologia, ispirato alla teologia zwingliana della libertà dello Spirito. Ci si autofinanzia dal 1999 per esistere.
Nasciamo come bollettino parrocchiale e luogo di incontro denominato “Laboratorio cristiano” fra i gruppi luterani (italiano e tedesco) e quello riformato della Chiesa Cristiana Protestante in Miano; ci aprimmo dal 2000 al contributo dei cattolici ambrosiani e via via delle altre confessioni cristiane ma anche di gruppi di altre religioni monoteiste. Fondamentale fu il processo di integrazione redazionale col gruppo giovanile ebraico di omosessuali credenti denominato Etz Cahol (i suoi fondatori sono ora in Francia per necessità di lavoro e per la scelta del matrimonio mediante PACS).
Di rilievo segnaliamo la collaborazione col Khalyfa (vicario generale) per l’Italia della Confraternita Sufi Jerrahi-Halveti, lo shaikh Gabriele Mandel Khan.
http://it.groups.yahoo.com/group/newsletter_ecumenici/
Posta un commento