Pagine

domenica 20 aprile 2014

UNA DELLE PEGGIORI COLPE DI MATTEO SALVINI




Io non mi sono mai considerato 'italiano'. Ho sempre pensato, anche da ragazzino, che "nostra patria è il mondo intero!". Con Lorenzo Milani, ho imparato a ridere dei sacri confini delle patrie. E il concetto stesso di patria per me è cosa indigesta.
Però, ogni volta che sento un leghista parlare, e soprattutto Matteo Salvini, rischio di diventare iper nazionalista: mi vien voglia di fasciarmi in un tricolore e andare in giro a cantare l'Inno di Mameli.
E' grave?
Posta un commento