Pagine

mercoledì 31 luglio 2013

Mauro: già spesi 3,5 miliardi per adeguare la Cavour agli F35

Sel: fatto grave

"Si dice che se ci ritiriamo dal programma per i caccia F35 non avremo penali. Ma abbiamo gà speso 3 miliardi e mezzo di euro per la portaerei Cavour che dovrebbe ospitare gli F35 a decollo verticale", ha detto il ministro della Difesa, Mario Mauro, nel corso di un'audizione alle commissioni congiunte Difesa, Esteri e Politiche europee del Senato.
Roma, 31-07-2013
"Si dice che se ci ritiriamo dal programma degli F35 non avremo penali. Ma abbiamo gia speso 3 miliardi e mezzo di euro per la portaerei Cavour che dovrebbe ospitare gli F35 a decollo verticale. Allora non capiremmmo per quale ragione abbiamo speso quei soldi". Lo ha affermato il ministro della Difesa, Mario Mauro, durante una audizione al Senato davanti alle commissioni congiunte di Difesa, Esteri e Politiche europee nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulle linee programmatiche e di indirizzo italiane in relazione al prossimo Consiglio europeo sulla Difesa, che avra luogo nel mese di dicembre 2013.
"Oggi il Ministro Mauro ha affermato che sarebbero già stati spesi alcuni miliardi di euro per adeguare la portaerei Cavour alle esigenze di decollo e atterraggio dei caccia F35. Si tratta di una notizia molto grave - afferma il deputato di Sinistra Ecologia Libertà Giulio Marcon commentando l'audizione del Ministro della Difesa Mario Mauro al Senato - Si viene a sapere, in modo estemporaneo e senza alcun dettaglio sui costi, che avremmo già speso 3,5 miliardi di euro solo per l'adeguamento della portaerei Cavour: in questo modo i costi degli F35 aumentano ancora, fino a 18 miliardi di euro".

"E' molto grave - aggiunge - che si venga a sapere una notizia cos importante, senza che ci sia stata prima un'informativa dettagliata e completa: le informazioni fornite
dal Ministro arrivano in modo opaco e incompleto. Il Parlamento, continua il deputato di Sel, è tenuto all'oscuro di come sta procedendo il programma sugli F35. Sinistra Ecologia Libertà chiede al Ministro della Difesa una relazione dettagliata e completa sui costi preventivati e che sia rispettato l'impegno, contenuto nelle mozioni approvate alla Camera e al Senato, di non procedere a ulteriori acquisizioni prima di un nuovo pronunciamento del Parlamento. Il Ministro Mauro - conclude Marcon, faccia il Ministro della Difesa e non quello della guerra".
Complessivamente l'Europa spende per la Difesa più che la Russia, la Cina e il Giappone messi insieme, ma "l'inefficienza sta nel fatto che questa spesa non è‚ unica, coordinata tra i 27 Paesi membri: ciascuno va sostanzialmente per la sua strada", ha detto il ministro della Difesa, Mario Mauro, nel corso di un'audizione alle commissioni congiunte Difesa, Esteri e Politiche europee del Senato.

continua a leggere su http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=180144
Posta un commento