Pagine

giovedì 23 maggio 2013

“Negli occhi delle ragazze e dei ragazzi: l’arte di Paolo Paschetto”: iniziativa del Centro Culturale Valdese




Comune di Torre Pellice
Istituto comprensivo “G. Rodari” Torre Pellice
Fondazione Centro Culturale Valdese
Società di Studi Valdesi

COMUNICATO STAMPA

 

“Negli occhi delle ragazze e dei ragazzi: l’arte di Paolo Paschetto”

Nel cinquantenario dalla scomparsa dell’artista

MOSTRA

di disegni dell’Istituto Comprensivo “G. Rodari” di Torre Pellice


Fondazione Centro Culturale Valdese – Torre Pellice
via Beckwith 3
Dal 10 al 30 giugno 2013
Inaugurazione per le scuole il 10 giugno 2013

La mostra sarà visitabile a partire dall’11 fino al 30 giugno con i seguenti orari:

dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17,30,
rivolgendosi alla segreteria;
sabato, domenica e giovedì dalle 15 alle 18
in concomitanza con l’apertura di musei e mostre

Il 16 giugno, giornata di apertura gratuita della Fondazione:

musei, biblioteca, mostre, archivi, dalle 11,30 alle 19,30


--------
A cinquant’anni dalla scomparsa di Paolo Paschetto i 143 allievi della scuola secondaria di primo grado ‘G.Rodari’ di Torre Pellice nell’a.s. 2012-2013 hanno realizzato con tecniche diverse la loro visione dei quadri, delle vetrate, delle opere grafiche e filateliche di questo poliedrico artista,
utilizzando anche materiali di recupero.

Come si impara a leggere e scrivere, si può imparare a disegnare

Insegno Arte ed Immagine da quarant’anni: ho creato e rielaborato il mio metodo (ARN, il colore come linguaggio) nel rispetto della creatività di ogni allievo che ho incontrato.
Lo scopo è  aiutare i ragazzi a superare l’idea di “io non so disegnare”, per guidarli nel guardare semplicemente un quadro e provare a ricrearlo sul foglio, trasformato dalla propria fantasia.

Abbiamo lavorato nel Laboratorio d’arte della scuola, un ambiente accogliente e colorato.
La mostra è stata realizzata con una collega insegnante di lettere con la quale lavoro da anni in attività che uniscono immagini e scrittura.

Presentiamo gli elaborati di tutti i ragazzi: non esistono disegni ’belli’ o ‘brutti’, ma lavori che raccontano comunque di sé.
LA   MOSTRA

La mostra si compone di tessere  realizzate in formato cm 13 x 20 su cartoncino, composte in  pannelli. Uno dei pannelli presenta i francobolli che i ragazzi hanno creato.

Il colore
Le opere pittoriche di Paolo Paschetto sono state riprodotte e soprattutto reinventate con la tecnica del pennarello e delle matite colorate.

La luce
Le vetrate realizzate dall’artista sono state lo spunto per lavori realizzati con tecnica ad intaglio, che ha creato spazi e trasparenze.

Il segno
Nei lavori grafici la ricerca del segno pulito e netto ha permesso di mettere in risalto i particolari che hanno colpito i ragazzi, interpretati e trasformati.

L’unione
Utilizzando tutte le tecniche, gli allievi hanno realizzato delle composizioni personali nelle quali il ricordo delle opere dell’artista si unisce alla freschezza della loro immaginazione.

La filatelia
Una rondine, effigiata dall’artista in un francobollo,  è stata la protagonista di un viaggio nella fantasia per una classe prima.

Negli occhi delle ragazze e dei ragazzi...
....sguardi ed immagini che raccontano sensibilità, storie, identità e culture.

Gli insegnanti che hanno realizzato la mostra:
                                                                                Arnaldo Francesco Bracchi          Gemma Sabena
Posta un commento