Pagine

venerdì 6 settembre 2013

LETTERA APERTA AL MINISTRO DELLA GUERRA, MAURO

Caro (e con quel che ci costa l'esercito, è proprio il caso di dirlo!), Ministro,
mi sono chiesto più volte come si senta un ex obiettore di coscienza al servizio militare a sedere sulla poltrona del Ministero della Difesa...
...mi perdoni la citazione, ma se già i romani si chiedevano chi ci difenda dalla difesa, ci sarà stato un motivo, le pare?
Ma torniamo a noi: anch'io sono un ex obiettore al servizio militare: ho trascorso 20 mesi bellissimi a fare esperienze formative, per me e per gli altri, invece di fare il soldatino. Lo rifarei domani, mi creda. Quello che non capisco è come faccia Lei a fare il ministro e magari a portare il nostro (?) paese in una guerra voluta dai soliti guerrafondai. Se non ho letto male, ci sono già due navi italiane salpate verso la Siria.
Lo so: è forse più semplice fare il ministro che essere coerente con la propria obiezione di coscienza: l'esercito vuole l'obbedienza. Don Milani scriveva che l'obbedienza non è più una virtù, ma la più subdola delle tentazioni...
...non si preoccupi: noi antimilitaristi, pacifisti e nonviolenti, siamo quattro fessi che non sono mai riusciti a fermare una guerra. Non ci riusciremo neanche questa volta.  Le chiedo solo un favore, se può farmelo: non parli anche a nostro nome. Non ci stiamo e non ci beviamo le solite fandonie:anche l'altra volta, con Saddam, l'avevate colto con la pistola fumante, con le famose armi di distruzione di massa...Abbiamo visto come è andata a finire!

E, torno a chiederle, ancora una volta: ma quanto ci costa l'esercito? Lo chiedo a lei che non si è vergognato neanche un po' a dire che avevamo già speso 3,200 miliardi di euro (lo scrivo in cifre, magari fa più impressione: 3.200.000.000) per adattare la portaerei ai nuovi cacciabombardieri. Già il presidente degli Stati Uniti, Eisenhower, che certo  non era un pericoloso sovversivo anarchico, ne un facinoroso comunista, nè un pernicioso pacifista, diceva (ai suoi tempi, nel 1945) che un bombardiere di allora costava come un ospedale. Pensi quelli che voi (lei, i governi Monti Berlusconi e di Centrosinistra) avete acquistato, quanto ci costano e come potevamo spendere quei soldi. Vuole qualche consiglio? 


Cordialmente (?) 
Giuliano Falco
Posta un commento