Pagine

sabato 2 ottobre 2010

Care tutti e tutti dell'associazione per la pace,

vi scrivo, prima di partire per l' Indonesia e poi per la Palestina e Israele, anche se nel mondo globale puoi essere in posti diversi e continuare a comunicare (il mio computer mi segue), per essere in maggior relazione, e per chiedervi almeno ogni tanto di rispondere agli input che vi invio (forse troppi, ma almemo ditemelo.. non rompere, ect. ect...) . E' davvero frustrante non avere risposte.

Siamo riusciti finalmente a tenere il nostro congresso, sicuramente un momento di slancio e di senso di appartenenza pur nel nostro essere cittadini e cittadine del mondo.

L'evento di apertura del nostro Congresso, con la partecipazione di molte realtà che praticano sul territorio la nonviolenza per un mondo di giustizia e libertà è stato molto coinvolgente. Molte le presenze, in modo particolare delle persone che hanno partecipato ai viaggi in Palestina e Israele.

E' stato davvero ricco di spunti e sopratutto ha rilanciato il bisogno di uscire dai frammenti per costruire un mosaico in cui ciascuno porta il suo pezzo prezioso. Libera, Terra del Fuoco, Città dell'altraEconomia, Sbilianciamoci, Comitati Popolari per la resistenza non violenta palestinesi e israeliani, operazione Colomba, Gruppo Donne No dal Molin, tutti hanno posto l'esigenza di fare rete e di costruire relazioni, e sopratutto è risultato chiaro che pace e nonviolenza si costruiscono non solo per porre fine alla violenza e alle guerra ma per affermare un mondo libero (almeno cerchiamo) da razzismi, mafia,corruzione, guerre e armi e tanto altro.

Purtroppo siamo stati pervasi anche da tristezza e dolore; la mancata presenza di Farshid Nourai che è in questi anni è stato punto di riferimento per l'associazione per la pace nazionale, la moglie di Farshid è stata ricoverata per un emorragia celebrale, è per fortuna fuori pericolo, e poi la malattia e la morte quale giorno dopo il nostro congresso di Matteo Matarese di Spinea, a sua moglie, Maria Vittoria anche lei dell'associazione per la pace il nostro affetto.

Mi dispiace che molti di voi non abbiano potuto essere presenti.

Adesso dobbiamo non perdere lo slancio.

Una delle campagne nazionali decise dal Congresso è quella del sostegno ai Comitati Popolari per la resistenza nonviolenta in Palestina e Israele e di fare parte della rete Internazionale che si è formata in appoggio ai Comitati popolari.

Come sapete con due organizzazioni israeliane e palestinesi - I Combattenti per la Pace e I Comitati Popolari stiamo lavorando ed organizzando tour in Italia, insieme ad altre associazioni e soggetti impegnati sulla questione Palestina-Israele. A Luglio sono stati qui i Combattenti per la Pace, a Settembre i Comitati Popolari. Volevo comunicarvi che in ottobre saranno ancora in Italia i Combattenti per la pace, a precisamente a Napoli per seminario sulla nonviolenza organizzato dalla Anna Lindht Foundation dal 14 al 18 e poi saranno il 19 a Bellusco (Milano), 21- 22 - 23 Mantova, Guastalla, Parma, 25 Bologna, 26 Firenze, 27 Roma. Vi invierò successivamente il programma e i riferimenti per le singole città, in modo che ci vive anche nei dintorni possa partecipare o ocntribuire all'evento. Per il mese di Dicembre - prime due settimane - abbiamo invitato invece le Donne Coalizione per la Pace (israeliane) e una donna dei comitati popolari - ho già inviato alle Donne In nero la proposta, chiedo anche ai nostri associati e ai nostri gruppi territoriali di dare la propria disponibilità ad organizzare questo nuovo tour che appunto dovrebbe tenersi la prima o la seconda settimana di Dicembre.

Vi ho inviato nei giorni precedenti l'appello dei Comitati Popolari per una assemblea che si terrà a Ramallah il giorno 19 ottobre e che continuerà con visite ed in contri nei vilalggi fino al 22 ottobre. Vi è qualcuno dell' Assopace che intende o possa partecipare? Vi preghere di farmelo sapere subito in modo da coordinarci. Io sarò già sul luogo a partire dal 12 ottobre.

Dal 28 Dicembre al 4 Gennaio ci sarà il nuovo viaggio in Palestina e Israele, sarebbe davvero importante che ogni gruppo territoriale facesse propria l'iniziativa e trovasse nuovi viaggiatori.

Vi comunico anche e spero vi farà piacere, che con il gruppo dei viaggiatori in Palestina e Israele si è costituito il gruppo territoriale dell'Associazione per la Pace a Bologna, e come avrete potuto vedere dalle iniziative un altro gruppo territoriale si è formato a Supino, in Ciociaria.

Un abbraccio.

Luisa Morgantini

Associazione per la Pace

w

ww.luisamorgantini.net

skype lulupaco1 tel. 348 3921465

 

assopace.nazionale@assopace.org

http://www.assopace.org


 

Posta un commento