Pagine

domenica 25 aprile 2010

25 aprile

Ho 51 anni (52 a novembre). Un passato da militante alle spalle (militante, non 'militonto'). Ho creduto e credo tuttora nella possibilità di creare un mondo diverso, dove il profitto non sia l'unico valore. Comunismo, Socialismo, Anarchismo: oggi parole un po' demodé. Non per me. Credo nella costruzione di un modno migliore, nonostante tutto. Credo nel Socialismo sognato, non nel Socialismo reale, sua tragica parodia (già Bakunin, vero profeta, aveva scritto che il Socialismo senza libertà è la peggiore delle dittature, quindi...).
Silone si definiva 'cristiano senza chiesa, socialista senza partito'. Scherzosamente (?), mi definisco 'cristiano senza partito, socialista senza chiesa'. Oddio, cristiano...diciamo persona che ha il senso del sacro (ma che condivide Gioacchino da Fiore quando affermava che 'Dio ha creato le anime, non le istituzioni) ma non quello della religione, tantomeno rivelata (mi perdonino i miei amici credenti, cristiano, ebrei e musulmani).
Sarebbe bello creare un movimento socialista libertario che non pensi alle poltrone (e già escluderebbe molti ex socialisti craxiani), ma alla giustizia, alla pace, alla solidarietà, all'ambiente.
Oggi è il 25 aprile. La Resistenza è stata il mito fondante della Prima Repubblica che ora quasi si rimpiange: lo diceva Hegel che la storia non si ripete perchè la prima volta è una tragedia, la seconda una farsa. E questa seconda repubblica è una pagliacciata. Dicevo la Resistenza: lotta di liberazione, rivoluzione fallita e tradita, lotta di popolo contro l'oppressore nazifascista. Oggi, per la prima o seconda volta, in tanti anni, non sono andato in manifestazione. Mi sembra una cosa strana. Stanchezza, forse. Rabbia, tanta. Ad Albenga (per 'tradizione' vado il 25 aprile ad Albenga e il 1 maggio a Savona) oggi ci sarebbe stato un rappresentante della sindachessa leghista. E' per questo che non ci sono andato. Pur essendo convinto nonviolento, non so come avrei potuto reagire a un leghista che parla della Resistenza mischiandola magari con la padania...Ho sbagliato, forse. Ma, per una volta, sono stato prudente: non lo faccio più, lo prometto...
Posta un commento