Pagine

venerdì 12 febbraio 2010




Un convegno per Education 2.0


Il 23 aprile a Firenze un incontro tra gli autori di Education 2.0 e le scuole per parlare di innovazione.


Nella didattica, nei curricoli, nell'organizzazione e negli aspetti più attuali del dibattito educativo.


Nelle prossime settimane scoprirete il programma e le modalità di partecipazione.


Tenetevi aggiornati su www.educationduepuntozero.it.


Questa settimana i commenti di Luigi Berlinguer, Vittoria Gallina, Maurizio Tiriticco e Walter Moro sul riordino della scuola secondaria di secondo grado.


Partecipate ai dibattiti e scrivete a community@educationduepuntozero.it .



VIDEO - Luigi Berlinguer: un convegno per Education 2.0


Data: 23 aprile 2010, luogo: Firenze. I temi: l’innovazione nella scuola negli ambiti dei curricoli e saperi; apprendimento e tecnologie; organizzazione scolastica e docenti; competenze, abilità, conoscenze, valutazione, certificazione. Tenetevi aggiornati su Education 2.0.


I risparmi di Maria Calzetta e il riordino della scuola superiore


Il 4 febbraio il consiglio dei ministri ha posto fine al balletto di decreti, regolamenti, pareri ecc. sui provvedimenti di riforma della secondaria superiore, è quindi possibile farne un primo bilancio complessivo e formulare qualche osservazione. L'analisi di Vittoria Gallina.


 


 


È dal basso che si può cambiare la scuola


Può oggi l’education limitarsi al solo quadro orario scolastico, ridursi alla sola lezione-interrogazione? Alle sole ore "curriculari"? Può ancora pensarsi un ambiente didattico ridotto esclusivamente a cattedra e banchi? L’editoriale di Luigi Berlinguer sul riordino delle scuole superiori.



Le materie non sono oggetti da imporre, ma strumenti per conoscere!


Maurizio Tiriticco risponde a Chiara Saracco che, in un suo articolo per la Community, ci segnala i ritardi della scuola italiana nella valorizzazione (e nella salvaguardia!) degli insegnamenti di Economia e Diritto. Anche alla luce dei "tagli" dei recenti provvedimenti sulle scuole superiori.



L’orientamento tra media e biennio


Una forte azione orientativa si deve concentrare nella fascia che va dagli 11 ai 16 anni, cioè sul raccordo/passaggio dalla media al biennio, con un’azione di accoglienza e accompagnamento nel primo anno della secondaria con attività specifiche di recupero, riallineamento e potenziamento delle competenze di base riferite all’area dell’equivalenza formativa; di riorientamento nel secondo anno della secondaria con passaggi e riconoscimento di crediti tra un indirizzo e l’altro. Un articolo a firma di Walter Moro.


 


Ci trovate anche su Facebook: diventate fan e condividete la pagina con i vostri amici.


 


E su Youtube per tenervi aggiornati sugli ultimi video.


Iscrivetevi al canale di Education 2.0.



E tu, stai già partecipando?


• Raccontaci che cosa succede a scuola, nella tua città.


• Condividi esperienze e idee, suggerimenti e proposte.


• Discuti con gli autori e con gli altri membri della community.


• Segnalaci eventi, notizie, progetti.



Education 2.0 è uno spazio aperto, partecipa!


Per qualsiasi domanda, segnalazione o necessità potete contattarci al seguente indirizzo mail:


redazione@educationduepuntozero.it

Posta un commento