Pagine

martedì 23 marzo 2010



Firma una dichiarazione di guerra.


 


Con il 5 per mille a Un ponte per…, la tua dichiarazione dei redditi diventa una dichiarazione di guerra: all’ingiustizia, all’ignoranza, alle malattie, allo sfruttamento. Una dichiarazione di guerra alla guerra, e a tutto ciò che significa per le sue vittime innocenti: uomini, donne, bambini e anziani. Un ponte per… lavora in aree di conflitto a stretto contatto con le associazioni locali, aiutando a creare una rete di solidarietà che resta. E che continuerà a operare concretamente per assicurare istruzione, salute e diritti. Destinare il 5 per mille a Un ponte per… non ti costerà nulla. Ma per le vittime di guerra, farà un mondo di differenza.


Scegli di destinare il tuo 5 per mille a Un ponte per...
Firma l'apposito spazio sulla tua dichiarazione dei redditi, inserendo il codice fiscale 96232290583


Il tuo 5 per mille a Un ponte per: non costa nulla, vale un mondo.


Cosa è il 5 per mille


Dal 2006 la legge finanziaria permette di destinare la quota del 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef) a sostegno del volontariato, della ricerca scientifica e sanitaria e delle iniziative sociali del comune di residenza.

Basta firmare in uno dei cinque appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione: Modello Unico PF, Modello 730, ovvero apposita scheda allegata al CUD per tutti coloro che sono dispensati dall’obbligo di presentare la dichiarazione.


Come destinare il 5 per mille a Un ponte per...


Per donare il 5 per mille a Un ponte per… è sufficiente indicare la tua scelta inserendo il codice fiscale 96232290583 nella casella: "Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni" .


Puoi destinare il 5 per mille anche se non hai l'obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi:

Basta compilare l'ultima pagina del modello CUD e consegnarla, in busta chiusa:

- al proprio CAAF di zona o al proprio commercialista di fiducia. Quest'ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta, attestante l'impegno a trasmettere le scelte.

- ad uno sportello di un ufficio postale o banca (il servizio è gratuito).

Ricorda che sulla busta occorre scrivere "scelta per la destinazione del cinque per mille dell'Irpef" e indicare cognome, nome e codice fiscale del contribuente.


Attivati!


Scarica la Locandina A3! Stampala e appendila nel tuo CAF, dal tuo commercialista o nei lughi pubblici che frequenti.


Inoltra questa mail a tutti i tuoi contatti e aiutaci a diffondere la campagna.


Per maggiori informazioni e contatti: raccoltafondi@unponteper.it - 06 44702906 int. 1


 



Posta un commento