Pagine

lunedì 24 maggio 2010

Articolo 21, ItaliaRadioWeb e l'Osservatorio sui Tg come il funzionamento dell'Associazione Articolo21.Lieri di, sono ikniziative che si leggono sul VOLONTARIATO e sui CONTRIBUTI DEI LETTORI.
SOSTIENI LE NOSTRE INIZIATIVE DI LIBERTA'

SOSTIENI L'ASSOCIAZIONE ARTICOLO21.LIBERIDI
FAI UNA DONAZIONE CON PAYPAL

A volte mi chiedo come Falcone avrebbe reagito oggi al dilagare della corruzione che avvelena l’Italia

 

di Roberto Morrione (23/05/2010)
Da 18 anni, il 23 maggio, il grande albero davanti a casa Falcone a Palermo si riempie di messaggi rivolti all’uomo che, insieme con Paolo Borsellino, più rappresenta nell’immaginario degli italiani il sacrificio di chi è morto in nome dello Stato per difendere la democrazia dal potere criminale. La strage di Capaci, come due mesi dopo quella di Via D’Amelio, sono al centro di cerimonie, testimonianze, manifestazioni sincere e commosse di tanti giovani e giovanissimi, chiamati a conoscere e a non dimenticare da associazioni civili, magistrati, forze di polizia, amministratori pubblici, artisti, operatori dell’informazione.

Michele Prestipino ed il codice linguistico mafioso tra i pizzini dei boss - di Giulia Fresca

 

"La notizia prima di tutto, fermiamo la legge bavaglio".
Lunedì alle 15 alla FNSI a Roma

 

di redazione (23/05/2010)

Contro le nuove norme critiche a tutto campo. Lunedì prossimo, la Federazione Nazionale della Stampa, che con il presidente Roberto Natale ha partecipato alla maratona, chiama in campo nella protesta le prime firme del giornalismo: alle 15 nella sede della Fnsi a Roma, e in collegamento con il Circolo della stampa di Milano, si confronteranno, tra gli altri, su questo tema: Ferruccio De Bortoli, Vittorio Feltri, Mario Calabresi e Gianni Riotta da Milano; Ezio Mauro, Concita De Gregorio e Norma Rangeri, da Roma. ’’La notizia prima di tutto, fermiamo la legge bavaglio’’, è lo slogan dell’iniziativa riassunto nello striscione che darà il titolo al confronto.
PER LA LIBERTÀ D'INFORMAZIONE, PER LE LIBERTÀ COSTITUZIONALI NO ALLA LEGGE BAVAGLIO. TEATRO DELL'ANGELO, LUNEDI' 24 MAGGIO ORE 10.00 - ROMA
/ INTERCETTAZIONI: IL GIURAMENTO DI ARTICOLO 21 / "Il ministro (bip) ha comprato casa con assegni intestati a (bip). Ci scusiamo ma non possiamo dire altro..." - di Stefano Corradino e Giuseppe Giulietti / Intercettazioni, l'Europa ci tirerà dal tritacarne- di Federico Orlando

/

"GIURA" anche tu contro ogni bavaglio

 

INTERCETTAZIONI: Casson, "con questa legge il branco di stupratori di Guidonia sarebbe ancora libero di colpire"

 

di Ugo Dinello (22/05/2010)

"Abbiamo guadagnato un anno in più di democrazia per il nostro Paese e la nostra gente". Felice Casson è in aula, nel Senato della Repubblica, dopo l'ennesima nottata passata in commissione Giustizia a discutere di quel disegno di legge bugiardo anche nel nome: si chiama disegno di legge "sulle intercettazioni e la tutela della privacy". Un disegno di legge - diciamolo finché si può dire - voluto dal governo solo per impedire alla magistratura di scoprire il marcio nell'Italia della cricca, per impedire ai giornalisti di raccontarlo e quindi, in ultima analisi, per impedire ai cittadini di saperlo, di essere informati. In una parola: di essere elettori consapevoli.

Antonio Ingroia: non riportiamo indietro l'orologio della storia della lotta alla criminalità - di Marialaura Carcano
/ "Più ancora che come giornalista mi sento offesa come cittadina - di Bice Biagi / "Introducono l'omertà di stato. Intervista al giornalista di Repubblica Attilio Bolzoni - di Nello Trocchia

 

RICORDIAMO A TUTTI I COLLEGHI GIORNALISTI CHE VI SONO LE ELEZIONI PER IL RINNOVO DELL'ORDINE NAZIONALE E REGIONALE DEI GIORNALISTI. A ROMA SI VOTA ANCHE OGGI, LUNEDI' DALLE 16.00 ALLE 21.30 LUNEDI’ 24 MAGGIO, CONI - Centro Acqua Acetosa 00197 - Roma - Largo Giulio Onesti 1

Sono previste delle navette di collegamento per il voto
Ore 15.30: Navetta n.1 CENTRO RAI SAXA RUBRA INGRESSO N.2 , Ore 15.30: Navetta n.2 ANSA VIA DELLA DATARIA , Ore 17.00: Navetta n.1 CENTRO RAI SAXA RUBRA INGRESSO N.2 , Ore 17.00: Navetta n.2 PIAZZA DEL PARLAMENTO , Ore 18.30: Navetta n.1 CENTRO RAI SAXA RUBRA INGRESSO N.2
Ore 18.30: Navetta n.2 ANSA VIA DELLA DATARIA , Ore 20.00: Navetta n.1 CENTRO RAI SAXA RUBRA INGRESSO N.2, Ore 20.00: Navetta n.2 CENTRO RAI SAXA RUBRA INGRESSO N.2

 

Fare Futuro e Articolo21: "regaliamo la Costituzione italiana per proteggerla nei suoi fondamenti!"

di Redazione (22/05/2010)
"Il 23 maggio regaliamo a un amico la Costituzione italiana". Con questo appello Stefano Corradino direttore di Articolo21 e Filippo Rossi (nella foto), direttore del webmagazine di Fare Futuro aderiscono congiuntamente alla giornata dedicata alla promozione della lettura organizzata dall’Aie e dal Centro per il libro e la lettura". "Regaliamo e facciamo leggere la Costituzione per proteggerla nei suoi fondamenti - scrivono Rossi e Corradino, promotori di questa iniziativa "bipartisan". "A partire dall'articolo1 minacciato da coloro che subordinano il lavoro al profitto a tutti i costi. Per difendere i principi e "i doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale" (art.2) da spinte secessioniste ed egoistiche.

 

L’ammaina bandiera della Rai

di Ottavio Olita (22/05/2010)
Michele Santoro che spiega per 20 minuti le ragioni del suo disagio, della sua difficoltà di lavorare al meglio delle possibilità, sentendosi ‘tollerato’ e sorvegliato in una Rai che dovrebbe invece esaltarlo per la qualità e l’originalità del lavoro che svolge e per la ricca fetta di mercato conquistata, doppia rispetto a quella consueta della rete che lo ospita; Maria Luisa Busi che sceglie un profilo più basso ma non meno serio, autorevole, di forte impatto, con una lettera interna, rivolta ai colleghi di redazione...

Maria Luisa Busi lascia la conduzione del Tg1. La lettera integrale al direttore Minzolini

 

Tutti i tg annusano il vento e "scoprono" le leggi bavaglio. La FNSI : "Non passeranno!"

di DENTRO LE NOTIZIE (22/05/2010)
I TITOLI DEI TG DEL 21 MAGGIO 2010 - Per la quarta sera di seguito dobbiamo occuparci dei temi dell’informazione, o del bavaglio alla medesima, così come vengono trattati o maltrattati dai tg. Ma questa pervicacia è stata al fine premiata. Dopo esitazioni, latitanze, sottovalutazioni e autocensure che abbiamo dovuto riscontrare da parte del tg 1 e del tg 5, (senza considerare, perché scontato, il disimpegno di Studio Aperto), questa sera tutti i tg – proprio tutti, parlano dei provvedimenti della maggioranza sulle intercettazioni e, chi più chi meno, delle contestazioni agli stessi, delle proteste, dei distinguo. (ALL'INTERNO L'OSSERVATORIO IN AUDIO, L'ANALISI E IL COMMENTO OGGI AFFIDATO A ATTILIO BOLZONI GIORNALISTA DE LA REPUBBLICA E ROBERTO NATALE, PRESIDENTE FNSI. L'OSSERVATORIO ANCHE IN PDF)

 

Undici anni fa l'uccisione di Massimo D'Antona

di Paola Venanzi (20/05/2010)
Il 20 maggio 1999 i brigatisti rossi Mario Galesi e Nadia Desdemona Lioce uccidono, in via Salaria a Roma, Massimo D’Antona. Gli scaricano addosso 9 colpi, il colpo di grazia direttamente al cuore. Galesi muore nel 2003 durante un conflitto a fuoco, la sua compagna Lioce viene catturata e condannata all’ergastolo nel 2005. Perché nel mirino delle nuove BR finisce Massimo D’Antona? D’Antona era un giurista, un docente di diritto del lavoro all’università "La Sapienza" di Roma...

Ascolta l’intervista all’onorevole Olga D’Antona

 

Un intervento urgente per salvare l'editoria italiana

di Mediacoop, Articolo21, FNSI, Comitato per la libertà dell'informazione (20/05/2010)
Il Sottosegretario Bonaiuti continua ad annunciare risolutori Stati Generali, che già posticipa all’autunno, ma ribadisce che, comunque, non ci sono risorse. La proposta di legge di riforma, che secondo la richiesta della Camera e del Senato doveva essere presentata entro giugno, è di là da venire. Per il Governo sembra rappresentare sempre più un semplice artificio dialettico...

 

Salviamo il regista Jafar Panahi dalla morte

di Ahmad Rafat * (19/05/2010)
Jafar Panahi, Leone d'Oro con "Il Cerchio, è in carcere dal primo marzo. Jafar Panahi è "accusato" di aver iniziato le riprese di un film senza aver ottenuto le necessarie autorizzazioni. Panahi, membro assente della giuria del Festival di Cannes, ha iniziato domenica, nel carcere di Evin dove è detenuto, uno sciopero della fame totale a tempo illimitato. Dal carcere Jafar ha fatto pervenire una lettera.

 

Thailandia: ucciso il fotoreporter Fabio Polenghi. Si faccia immediata luce

di Redazione (19/05/2010)
Articolo21 esprime la sua totale vicinanza alla famiglia e ai colleghi di Fabio Polenghi (nella foto), il fotoreporter milanese ucciso a Bangkok. E' uno dei tanti professionisti dell'informazione morto sul campo, 12 dall'inizio dell'anno come ricorda il sito di Reporters sans Frontieres. Per questo chiediamo che si faccia immediatamente luce su quanto successo affinchè la sua vicenda non cada nel dimenticatoio e non sia avvolta dal mistero e dagli insabbiamenti come già avvenuto in moltissimi casi, dalla russa Anna Politoskavja agli italiani Ilaria Alpi ed Enzo Baldoni. Sul caso Polenghi il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti è intervenuto alla Camera.

Thailandia: " Tensione ancora molto alta". Parla l'ambsaciatore italiano Michlengelo Pipan- di Elisabetta Viozzi

 

G8 di Genova. Dopo 9 anni un barlume di giustizia

di Alessandro Danese (19/05/2010)
La Corte d'appello di Genova ha praticamente ribaltato la sentenza di primo grado per i poliziotti responsabili dell'irruzione alla scuola Diaz del 2001. "Non si possono dimenticare le terribili ferite inferte a persone inermi, la premeditazione, i volti coperti, la falsificazione del verbale di arresto dei 93 no-global, e le bugie sulla loro presunta resistenza." E’ la requisitoria finale del procuratore generale Pio Machiavello...

Posta un commento