Pagine

mercoledì 24 marzo 2010

A proposito dell'ingerenza CEI

A costo di apparire noioso, la recente presa di posizione della CEI (Coferenza Episcopale Italiana) sul fatto che i cattolici debbano votare per chi è contro l'aborto (poi parzialmente corretta nei giorni successivi), mi sembra come minimo scorretta.
E' vero che i vescovi hanno sempre lanciato anatemi contro l'aborto. Ma vorrei sentire la stessa forza, la stessa veemenza, la stessa convinzione contro i trafficanti d'armi, contro le mille guerre, contro lo sfruttamento e il razzismo.
Del resto, pdl, lega e forza nuova sono partiti antiabortisti: non c'è proprio nulla da rimproverare loro?
Sarebbe carino se lo facessero prima delle elezioni...
Posta un commento