Pagine

lunedì 29 settembre 2008

PETIZIONI ON LINE CONTRO IL TAGLIO AI POSTI DI SOSTEGNO NELLA SCUOLA

BASTA AI TAGLI SUL SOSTEGNO E LE FASCE DEBOLI, NON SE NE PUO' PIU'!!!!!

Statuto della petizione

A: Presidente della Repubblica Italiana e ministro pubblica istruzione

Creo questa petizione per dar voce a quanti sono nella stessa situazione di mia figlia. Spero di ricevere tante firme e tanti consigli e idee per unirci sul da farsi. Sono stanca di soffrire nel vedere negati i diritti dei nostri figli !!
Vi prego inoltre di pubblicare quanto sto diffondendo dove possibile:
Gentilissimi , voi non potete immaginare a quanti enti ho scritto , compresi tutti i ministeri dell’ attuale governo, dove mi chiedo se chi per legge, dagli italiani votato , dovrebbe tutelarci, cosa in realta’ pensa dei disabili…. e chi trovandosi invece all’opposizione cosa fa per farci ottenere qualcosa in piu’ invece di retrocedere. E’ una vergogna e sconfitta per l’umanita. Cosa dire…anche la Chiesa che interviene su tutto e su tutto pubblica encicliche non e’ che ha mai lasciato niente di scritto per noi. Intanto sapete qual’e’ la beffa che si aggiunge al danno, motivo per cui vi scrivo e che doppiamente denuncio ? Nemmeno si son presi la briga di rispondermi, nemmeno uno fra tutti i destinatari: Volete vedere che si son pure offesi nella loro "dignita"??????

A: 'redazione.web@governo.it 'Oggetto: I: Non se ne puo' piu!!!!!!!!!ancora tagli al sostegno e alle fasce deboli. Non e' possibile, sempre peggio!!! scrivo per denunciare una situazione grave e per chiedere sul da farsi. Senza il minimo preavviso ieri mattina a mia figlia Rosanna e a tanti altri bambini disabili della scuola media con grande sorpresa e' stato comunicato che il sostegno si e' ridotto di molto anche se la riunione precedente risalente a maggio riportava la necessita’ di un sostegno 1/1. Questa situazione ha veramente stancato i genitori e i bambini disabili di ogni ordine e grado ancora vittime di ogni sorta di sorpruso da parte dello Stato assente e indifferente anzi peggio in quanto sempre pronto a toglierci ciò che si spetta di diritto invece di aumentarlo e questo fa ancor piu’ soffrire in quanto la situazione non solo non migliora ma peggiora addirittura. Cosa dobbiamo fare di radicale e forte che che metta fine a questa discrimazione???possibile che a livello politico non ci tuteli nessuno, nessuno si oppone al parlamento ai tagli sui nostri figli???Vorrei continuare a elencare i torti a cui sono sottoposti i nostri figli e le loro famiglie ma sinceramente il dolore ci attanaglia da non poterne nemmeno piu’ parlarne , tanto chi ci ascolta??Nessuno di voi si chiede come si fa a vivere con tanti problemi economici e con dei figli disabili??cosa farebbero coloro che legiferano (abituati ad avere le barche , le vacanze costose e ad avere la spudoratezza anche di apparire sui settimanali Gossip) con appena 1200 euro al mese???Se ci penso ci sentiamo eroi, molti di loro al posto nostro si sarebbero suicidati...
… Grazie, se qualcuno si degna di rispondermi ………Isabella Difonzo

Nota mia: la petizione può essere firmata sul sito http://petizioni.tiscali.it/bastaaitaglisulsostegno
Posta un commento