Pagine

sabato 22 settembre 2007

VERGOGNOSA DELIBERA DELLA REGIONE CAMPANIA: FIRMA LA PETIZIONE

Mi è giunta questa mail che invita i lettori a sottoscrivere una petizione avversa alla delibera da parte della Regione Campania sull'uso del Ritalin (un farmaco) contro i bambini "iperattivi".

A mio parere si tratta di una decisione criminale affine a vecchie metodologie in uso nella psichiatria come la lobotomia o gli elettrochoch. In passato ho già aderito a campagne analoghe e, purtroppo, mi trovo a dover nuovamente aderire e a chiedere ad altri di aderire.
Riporto di seguito il testo della mail con le indicazioni per la sottoscrizione.

FIRMA ANCHE TU!!!

petizione per la sospensione in Campania del ritalin. http://www.agepompei.ilcannocchiale.it/

Assessorato alle Politiche Sociali Napoli, 17 settembre 2007 Il 27 luglio scorso la Regione Campania (Delibera n. 1406) ha approvato la somministrazione del farmaco Ritalin, da molti anni al centro di polemiche. Il Ritalin, infatti, è usato per curare il disturbo da deficit d'attenzionee iperattività (Adhd) nei bambini in età pediatrica. Il farmaco è ritenuto responsabile della morte di alcuni bambini e gli scienziati ritengono che abbia degli effetti negativi sullo sviluppo psicofisico dei piccoli pazienti. In Italia il Ritalin è distribuito dalla multinazionale Novartis per un girod 'affari che ammonta a circa 2 miliardi e 200 milioni di dollari l'anno.
Prima della Delibera regionale, il Ritalin era stato classificato nella lista degli stupefacenti, poi nella lista degli psicofarmaci. Negli Stati Uniti, l'Ente governativo che si occupa della sorveglianza sui prodotti farmaceutici e alimentari (Fda) ha imposto sulle confezioni delf armaco la stampa di una cornice nera al cui interno c'è scritto: Possibile incremento del rischio di morte improvvisa e complicazioni cardiovascolari.

Perché il Ritalin ai bambini iperattivi? I bambini affetti da (Adhd) sono distratti, iperattivi, hanno difficoltà di concentrazione e coordinazione; ma questi sono problemi di tipo socio-educativo che non si possono risolvere attraverso l'utilizzo di un farmaco pericoloso. Autorizzare la somministrazione di un farmaco, che a detta della Fda è nocivo, dandolo poi ai bambini, è una scelta che va immediatamente rivista.

Il Ritalin è una scorciatioia per chi non vuole impegnarsi in un percorso più complicato e faticoso, ma di certo più rispettoso dei bambini. Esistono delle tecniche avanzate che incanalano le energie dei bambini iperattivi nel modo giusto, trattandosi di ragazzini che spesso hanno doti straordinarie e capacità superiori alla media.

La Delibera Regionale è sbagliata. Una scelta così importante non può essere presa in fretta e senza tenere conto delle autorevoli voci scientifiche di parere contrario. Ti chiediamo di firmare questa petizione, per ottenere dalla Regione la sospensione immediata della Delibera andando su: www.politichesociali.it/petizione.php

Giulio Riccio Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli 150; ,Mario Petrella Direttore Dip.Socio.Sanitario ASL NA 1-, Emilio LupoDirettore Servizio Salute Mentale ASL Na 1-, Stefano Vecchio Direttore Dip.Farmacodipendenze ASL Na 1-, Prof. Sergio Piro Docente in Pisichiatria eNeurologia -, Gianni Minucci Coordinamento Nazionale Comunità Minori CNCM-,Giuseppe Cirillo Direttore Centro Studi Interistituzionali ASL/Comune diNapoli- , Elisabetta Gambardella Assessore al Decoro Urbano del Comune diNapoli-, Francesco Nicodemo Consigliere Comunale del Comune di Napoli - ,Antonella Cammardella Consigliere Regionale della Regione Campania (VicePresidente Commissione Consiliare Sanità)-, Francesco Minisci ConsigliereComunale del Comune di Napoli -, Nicola Oddati Assessore alla Cultura e alloSviluppo del Comune di Napoli - ,Diego Venanzoni Consigliere Comunale delComune di Napoli- , Gennaro Nasti Assessore all'Ambiente del Comune diNapoli - , On. Giuseppe De Cristofaro Camera Dei Deputati - , On.Tommaso Pellegrino Camera Dei Deputati- , Guglielmo Allodi Assessore Risorse Strategiche dellaProvincia di Napoli-, Isadora D'Aimmo Assessore alla Pace della Provincia diNapoli-, Dolores Feleppa Madaro Assessore Anagrafe e Cimiteri del Comune diNapoli -, Mariella Parmendola Assessore alle Politiche Sociali del Comune diCastellamare di Stabia -, On.Tommaso Pellegrino Camera Dei Deputati-,Francesco Borrelli Assessore all'Agricoltura della Provincia di Napoli -,Bernardo Tuccillo Assessore alle Politiche del Lavoro della Provincia diNapoli - , Olindo Giacci Direttore Servizio Socio Sanitario Territoriale ASLNa 1-, Lucio Pirillo Presidente UNEBA -.
L'Assessore alle Politiche Sociali Giulio Riccio
Posta un commento